Conservativa


ODONTOIATRIA CONSERVATIVA

La conservativa è la branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi, prevenzione e cura delle lesioni cariose, delle procedure per l’eliminazione dei tessuti infetti, di quelle relative alla chiusura delle cavità risultanti e infine della restituzione della funzione e dell’estetica tramite l’utilizzo di appositi materiali.
Le carie possono essere superficiali o profonde. Nel secondo caso vi può essere un interessamento della polpa del dente, contenente anche le fibre nervose, in questi casi si ricorre alla terapia canalare (devitalizzazione).
Il termine conservativa ha come obbiettivo conservare i denti altrimenti distrutti dalla carie, erosi o fratturati e condannati all’estrazione ed è basata sul concetto di minima invasività, con la rimozione del solo tessuto cariato e la sua sostituzione con un materiale da restauro, che viene applicato direttamente sul tessuto sano restante.

NEL NOSTRO STUDIO ESEGUIAMO:

CONSERVATIVA DIRETTA

conse ballNelle carie di smalto superficiali utilizziamo una microsabbiatrice (RONDOFLEX ®) che elimina il tessuto cariato con un’invasività minima, dopodichè si sigilla il solco con del composito fluido.
Quando il dente sano rimanente è sufficiente, eseguiamo una ricostruzione diretta con compositi di ultima generazione o PEC (DIAMONDCROWN ®) alla poltrona, restituendo così estetica e funzione in una sola seduta senza bisogno di ricorrere a protesi di laboratorio.

CONSERVATIVA INDIRETTA

In caso il dente sia fortemente debilitato si ricorre a delle ricostruzioni indirette, chiamate Intarsi, che possono essere in porcellana (Empress ®), PEC ® o composito per ripristinare la parte mancate dell’elemento dentario.
Dopo che è stato rimosso tutto il tessuto cariato, il dente viene preparato e viene presa un’impronta su cui il tecnico costruirà l’intarsio che successivamente verrà cementato con appositi materiali adesivi.
Per altri tipi di ricostruzioni indirette eseguite nel nostro Studio vedi protesi