Pedodonzia


PEDODONZIA

ballpedodonzia1La pedodonzia o odontoiatria pediatrica si occupa della cura dei bambini in età evolutiva dai 2 ai 16 anni.
Fondamentale è l’insegnamento e la messa in pratica da parte del paziente (In alcuni casi aiutato dai genitori) di una corretta igiene orale che permetta di mantenere più a lungo la salute di gengive e denti.
Per la cura delle carie dei denti decidui indispensabili sia per la masticazione sia per mantenere lo spazio per la dentizione permanente, utilizziamo terapie all’avanguardia come l’ozonoterapia per la disinfezione e minimamente invasive (microsabbiatrice Rondoflex ®) per la ricostruzione , in modo da mantenere più tessuto dentario possibile, se trattiamo dneti con piccole lesioni cariose ( carie non penetrante ). Nei casi estremi dove c’è un interessamento della polpa causata dalla profondita’ della lesione (carie penetrante), eseguiamo una pulpotomia e una pulpectomia in modo che il dente deciduo si conservi più a lungo possibile e non danneggi il germe del dente permanente .

Terapie preventive e intercettive

Nel nostro studio per la prevenzione della carie eseguiamo le sigillature sui molari ballpedodonzia2permanenti, con compositi fluidi e sigillanti di ultima generazione, in modo da preservare i solchi dentali dalla carie , che essendo profondi son più vulnerabili all’attacco dei batteri. LE SIGILLATURE POSSONO ESSERE FATTE, CON COSTI DIFFERENTI, CON O SENZA OZONOTERAPIA.
L’ozonoterapia va fatta ciclicamente, indipendentemente dalle sigillature, anche in bimbi molto piccoli, sia in piccole lesioni cariose che in carie dentinali ma non pulpari, per favorire la rimineralizzazione dentinale e la decalcificazione e bloccare il processo carioso ( a carico di denti i permanenti vanno trattati diversamente ). Solo il trattamento delle piccole decalcificazioni dei permanenti con l’ozono dà una restitutio ad integrum senza una successiva ricostruzione.
ballpedodonzia3

E’ consigliabile una visita odontoiatrica prima dell’età scolare ( tra i 5 e i 6 anni erompono i primi denti permanenti ) al fine di individuare precocemente problemi ortognatologici (affollamenti o agenesie dentali, alterazioni scheletriche ecc ) per correggerli durante la crescita con l’aiuto di apparecchiature funzionalizzanti e ortopediche (vedi ortodonzia).
Laddove strettamente necessario utilizziamo l’anestesia locale, aiutandoci con la sedazione cosciente
in modo da rendere la prestazione meno dolorosa e traumatica.