Endodonzia


L’ ENDODONZIA

endo ballAll’interno dei canali radicolari c’è la polpa , un tessuto ricco di vasi sanguigni e nervi, responsabile della vitalità al dente. La polpa è protetta a livello di corona, dallo smalto, un tipo di tessuto osseo di particolare durezza che la protegge dagli agenti esterni, e dalla dentina. Se, a causa di un processo cariogeno profondo si compromette lo smalto e la dentina, la polpa si infiamma (pulpite) provocando dolore, oppure degenera ( necrosi = morte del dente e gangrena ) provocando un ascesso odontogeno: quest’ultima evenienza è molto frequente nelle patologie traumatiche.
Si ricorre quindi alla terapia endodontica qualora una lesione cariosa o traumatica al dente abbia determinato una alterazione irreversibile del tessuto pulpare. È possibile inoltre ricorrere a questa metodica qualora l’elemento dentario debba essere coinvolto in riabilitazioni protesiche che, a causa della notevole riduzione di tessuto dentale stesso, determinerebbero con alta probabilità un’alterazione pulpare irreversibile.Le tecniche endodontiche si dividono in terapia ortograda, quando è possibile operare attraverso il dente

stesso: percorrendo le normali strade dei canali radicolari (terapia canalare o devitalizzazione e trattamento ortogrado), e retrograda, più comunemente indicata come endodonzia chirurgica, in passato indicata con il termine di apicectomia, per i casi in cui la via ortograda risulta preclusa per la presenza di impedimenti di natura iatrogena come perni endocanalari o strumenti rotti di difficile eliminazione, per processi di calcificazione tali da aver comportato la sostanziale sparizione del lume canalare, o per il ripetuto fallimento della terapia ortograda.

TERAPIA ORTOGRADA

La terapia endodontica ortograda, comunemente chiamata terapia canalare o devitalizzazione, è composta daendo ball2 diverse fasi:

1)Accesso alla camera pulpare.

2)Sagomatura e detersione dei canali radicolari con strumenti endodontici manuali o montati su manipoli endodontici rotanti ( presso il nostro studio viene utilizzata quest’ultima tecnica : wave one, path file e reciproc tutti rigorosamente monopaziente ) e mediante soluzioni irriganti ad azione detergente e/o disinfettante (acqua ossigenata, ipoclorito di sodio, calcio-chelanti).

endo ball33)Disinfezione dei canali con l’aiuto del laser a diodi ( presso il nostro studio la tecnica laser viene utilizzata per ogni elemento trattato endodonticamente : ci permette di asciugare e vetrificare l’interno del canale radicolare, chiudendo così i tubuli dentinali e rendendo asettico l’interno dei canali).

4)Sigillatura tridimensionale di tutte le strutture del canale (compresi canali laterali e delta apicale) tramite una gomma termoplastica (guttaperca) ed un cemento canalare autoindurente ( presso il nostro studio utilizziamo la tecnica Thermafil ® e Guttafusion ®)

5)Controllo radiografico e successiva ricostruzione del dente.

 

ENDODONZIA CHIRURGICA

Le tecniche chirurgiche prevedono la scollatura di un lembo mucoperiosteo ( a tutto spessore ) sul forniceendo ball4 vestibolare della bocca, in corrispondenza degli apici dei denti da raggiungere, e l’apertura di un opercolo attraverso l’osso per raggiungere l’apice da trattare. Quest’ultimo viene fresato e rimosso (da cui il termine una volta usato di apicectomia) utilizzando strumenti meccanici od ultrasonici, quindi viene eseguita la preparazione di una sede per la chiusura retrograda degli spazi endodontici tramite materiali adatti: il materiale che utilizziamo più frequentemente in retrograda è l’MTA ® (aggregato triossido minerale). L’intervento si conclude con la chiusura del lembo d’accesso, ricoprendo l’opercolo, con materiale riparativo osteogenetico, come osso autologo od analoghi sostitutivi, spugne di collagene e fibrina. L’intervento viene normalmente eseguito in anestesia locale, se necessario con il supporto di sedazione cosciente. Dopo ogni tipo di chirurgia compresa l’apicectomia ,per tutta la durata del postoperatorio fino alla rimozione dei punti di sutura , presso il nostro studio va fatta la biostimolazione con fibra laser , per favorire la guarigione tissutale e la riduzione delle cicatrici .

L’ENDODONTISTA

L’endodontista è un medico dentista od odontoiatra che si occupa prevalentemente o esclusivamente di endodonzia; i suoi atti terapeutici sono inerenti alla polpa dentaria o endodonto.